Pralinato e crema pranilata fatti in casa

Il praliné o pralinato è una miscela alle nocciole e mandorle frullata insieme al caramello. Può essere preparato anche con solo nocciole oppure solo mandorle. Dipende un po’ dei vostri gusti e di quello che avete a portata di mano. Preferisco la versione nocciole e mandorle che secondo me è molto più saporita. Avevo già parlato del parliné nella ricetta della Nutella fatta in casa di Michalak e questa volta pubblico la ricetta!

Invece, la crema pralinata è un pralinato che è stato frullato più a lungo: l’olio delle nocciole e mandorle trasformano il parlinato in crema ed ecco come viene fatta la crema pralinata. Viene usata spesso nella preparazione del Paris-Brest ma potete usarla anche nelle torte insieme al cioccolato fuso. Ho già qualche idea di ricette in mente, non vi preoccupate!!

Ingredienti per 300g di pralinato

  • 100g di nocciole
  • 100g di mandorle
  • 100g di zucchero
  1. Versare le nocciole e le mandorle in una pentola e cuocere su fiamma media. Devono essere ben tostate. Questa volta avevo comprato le nocciole già pulite sennò dovrete togliere la pellicina con un canovaccio pullito prima di aggiugere lo zucchero.
  2. Quando le nocciole e le mandorle sono ben tostate, aggiungere lo zucchero e mescolare con un mestolo di legno. Lasciare caramellizzare e girare ogni tanto.
  3. Il pralinato è pronto quando il caramello è color ambra e che ricopre tutta la frutta secca.
  4. Depositare la miscela su un pezzo di carta forno e lasciare raffreddare.
  5. Quando è raffreddato, rompere il caramello e depositare i pezzi dentro un frullatore (di buona qualità, come per la pasta di nocciole). Frullare.
  6. Otterrete una polvere che si chiama pralinato. La potete conservare in frigo oppure potete continuare a frullare per ottenere una crema pralinata (8/10 minuti con il cooking).

Il pralinato e la crema pralinata si conservano bene 2 mesi in frigo in un barattolo di vetro ben chiuso.

Rispondi