Marmellata al rabarbaro e arancio

Quest’estate ho deciso di preparare diverse marmellate. Dopo la marmellata alle pesche e albicocche, quella alle prugne gialle, eccomi con la marmellata al rabarbaro e arancio. La scorza d’arancio è indispensabile: da’ un gusto incredibile alla marmellata. Al posto delle arance  potete usare delle fragole, mele, banane …. Se vi piacciono le marmellate non troppo dolci, allora vi consiglio di preparare una marmellata con solo rabarbaro. È eccellente!

Ingredienti per 2/3 barattoli piccoli

  • 290g di rabarbaro (pulito)
  • 1 arancio bio (ci serve la scorza)
  • 175g di confisuc (o zucchero normale + succo di un limone )

Procedimento

  1. La vigilia,  prelevare la scorza dell’arancio e tagliarlo a pezzettini . Togliere i filamenti del rabarbaro e tagliarlo a pezzi di 2cm.
  2. Depositarli in una pentola (che userete l’indomani per cuocere la marmellata) e versare il confisuc. Se usate lo zucchero normale, aggiungere il succo di limone. Lasciare macerare una notte.
  3. L’indomani, Cuocere su fiamma media. Quando la miscela inizia a bollire,cuocere per 7 minuti se usate il confisuc oppure per mezz’ora se usate lo zucchero normale. Girare bene per non lasciare la frutta attaccarsi alle pareti. Se non vi piacciono i pezzetti di frutta, potete frullarli con il mini pimer.

Versare la marmellata nei vasetti sterilizzati, rovesciarli e lasciarli raffreddare per fare il vuoto.

La marmellata si conserva il un luogo fresco e asciutto. Una volta aperta, si conserva in frigo.

Rispondi