La Tropezienne: brioche estiva farcita di crema all’acqua di fior d’arancio

Il sole, le belle giornate, i picnic al parco mi fanno venire la voglia di un dolce tipico del sud della Francia: la Torta Tropezienne!

La torta Tropezienne, creata da Alexandre Micka, pasticciere di origine polacca è diventata famosa quando quest’ultimo ha avuto l’idea geniale di presentarla al team del film “Piace a troppi”. Brigitte Bardot gli suggerisce di chiamarla “Torta Saint Tropez” e Micka sceglie “Tropezienne”.

La ricetta originale che Micka teneva dalla nonna è rimasta segreta e brevettata. La Tropezienne è composta di una brioche farcita di crema pasticciera  all’acqua di fiori d’arancio e panna montata ed è cosparsa di granella di zucchero .

Oggi vi propongo una ricetta di Christophe Felder, con una crema pasticcera leggera grazie al l’aggiunta di panna montata. Il tocco in più: lo sciroppo profumatissimo di Michalak che mi ricorda la Provenza! Al posto della crema, potete anche preparare una ganache ivoire e aggiungere un po’ d’acqua di fior d’arancio. Non fa parte della ricetta originale ma puo’ essere un’alternativa golosa;)

Ricetta per una Tropezienne di 24cm di diametro

Brioche

  • 250g di farina 00
  • 75g di burro a temperatura ambiente
  • 100g di latte
  • 1 uovo
  • 30g di zucchero
  • 5g di lievito fresco
  • 5g di sale
  • 1uovo
  • 1 cucchiaino di latte
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Granella di zucchero
  1. Nella ciotola della planetaria, fare sciogliere il lievito nel latte tiepido e girare bene.
  2. Aggiungere la farina, il sale, lo zucchero, l’uovo e impastare per qualche secondo a velocità bassa.
  3. Quindi aggiungere il burro a pezzettini e impastare per 6 minuti a velocità media per ben sviluppare la densità dell’impasto.
  4. Quando l’impasto è omogeneo e che si stacca delle pareti, coprire con un panno umido e lasciarlo raddoppiare di volume.
  5. Quindi, quando l’impasto ha ben lievitato, impastarlo di nuovo fino a che riprenda il suo livello iniziale. stenderlo su uno spessore di 1 cm su un pezzo di carta forno leggermente infarinato. Tagliare un cerchio di 24 cm.
  6. Quando l’impasto è raddoppiato dopo circa 1 ora 45 (dipende dalla temperatura della stanza) sbattere l’uovo con lo zucchero e il latte. Spennellare la brioche e cospargerla di granella di zucchero prima di farla cuocere in un forno preriscaldato a 180 gradi statico per circa 20 minuti.
  7. Quando la brioche è pronta, lasciarla raffreddare su una gratella.

Crema (crema pasticcera + panna montata)

  • 30 cl di latte
  • 60g di zucchero
  • 3 tuorli + 1 uovo
  • 30g di maizena
  • 20g di burro
  • Semi di 1 bacca di vaniglia
  • 2 cucchiai d’acqua di fior d’arancio
  • 20cl di panna da montare ben fredda
  1. In una ciotola, sbattere le uova insieme allo zucchero, i semi di vaniglia e aggiungere la maizena.
  2. Portare il latte a bollore e versarlo pian piano sulla miscela precedente, senza smettere di girare. Trasvasare nella pentola e portare di nuovo a bollore. La crema deve essere densa. Aggiungere il burro e poi l’acqua di fior d’arancio e il kirsch.
  3. Mettere la crema pasticcera in una ciotola. Coprire di pellicola trasparente (a contatto con la crema) e lasciarla raffreddare in frigo.
  4. Quando la crema pasticcera è ben raffreddata, girarla bene. Montare la panna e amalgamarla delicatamente con la crema pasticcera.

Lo sciroppo (Michalak)

  • 80g d’acqua
  • 40g di zucchero
  • 10g d’acqua di fior d’arancio
  • 5g di kirsch
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • Scorza di 1/2 arancia

Portare tutti gli ingredienti a bollore e amalgamare bene. Trasferire lo sciroppo in una ciotola, coprire con pellicola trasparente  e lasciare in frigo.

Torta tropezienne - Cooking - My Baby Planner

Montaggio

  1. Tagliare la brioche in 2
  2. Spennellare l’interno con lo sciroppo
  3. Aggiungere la crema e coprire con l’altro pezzo di brioche

Ricetta Torta tropezienne - Cooking - My Baby Planner

Consigli utili e organizzazione

  • La ricetta della Tropezienne non è difficile e se seguite i miei consigli, non avrete nessun problema per realizzarla.
  • Potete preparare l’impasto della brioche la vigilia e cuocerla l’indomani. Come tutte le brioche, sarà più buona se mangiata il giorno stesso.
  • Mentre la brioche si gonfia, potete preparare la crema pasticcera e lo sciroppo.
  • La panna va montata all’ultimo momento, prima di guarnire la Tropezienne.
  • Se non siete abituati all’acqua di fior d’atrancio, vi consiglio di assaggiare la crema pasticcera man mano che l’aggiungete.
  • Esiste una variante alla crema che vi ho proposto (anche più calorica) composta di crema pasticcera + crema al burro + panna montata.

Rispondi